Valencia: una delle più vivaci città della Spagna

Valencia: una delle più vivaci città della Spagna
Booking.com

Oggi ti portiamo alla scoperta di una delle più belle città della Spagna. Folclore e cultura si incontrano a Valencia, che rappresenta oggi una perfetta meta vacanziera. La crescita turistica del posto è recente eppure non accenna ad arrestarsi, arrivando a registrare ogni anno flussi di visitatori sempre più elevati in fatto di numeri e statistiche. Che cosa rende questa città tanto speciale?

La passionale cultura spagnola è sicuramente un valido incentivo, ma Valencia ha una sua personalità e ben si distingue dalle altre città della nazione. Il patrimonio culturale locale permea tutta quanta la sua proposta turistica, distribuita tra cattedrali e stradine storiche. Del territorio però colpiscono le spiagge, il calore degli abitanti e anche il coraggio di una località che ha saputo riqualificarsi e reinventarsi più volte nel corso del tempo.

Booking.com

Spiagge di Valencia

A seguito di una riqualificazione territoriale le spiagge di Valencia sono tornate balneabili. Difatti oggi la città è anche una nota meta vacanziera, scelta per il mare e per il clima temperato. L’area portuale è di grande interesse, poiché circoscritta da ristorantini e luogo ideale per le passeggiate all’aperto. La spiaggia più vicina a questa zona è quella di las Arenas. Tra gli stabilimenti balneari più belli compaiono poi quello di Malvarrosa e di Patacona. A Valencia è possibile inoltre fare escursioni via mare in barca o in acqua-scooter.

Cattedrale di Valencia

Una delle opere monumentali più rilevanti del territorio è la Cattedrale di Valencia. La sua costruzione risale al XIII secolo e si suppone essa sia nata sui resti di un tempio romano. Oltre al bellissimo rosone che si può ammirare da fuori, l’edificio è degno di nota perché riesce ad abbracciare un variopinto insieme di stili architettonici. In esso infatti si possono riconoscere lo stile romanico e quello gotico spagnolo.

Mercato Centrale

Il Mercato Centrale raccoglie la parte più popolare di Valencia. I turisti infatti inseriscono spesso questa tappa nei propri itinerari, soprattutto per la sua capacità di catapultare nell’energia popolana del posto. Raggiungere il mercato centrale vuol dire arricchire la propria esperienza di viaggio ed immergersi completamente nella cultura valenziana, nei suoi usi e nei suoi costumi.

Sui diversi banconi dell’area mercantile si possono poi trovare prodotti ortofrutticoli, carne, pesce fresco e le numerose leccornie della tradizione dolciaria locale.

Barrio del Carmen

Barrio del Carmen è invece da intendere come un’area di aggregazione giovanile e cittadina. Ai turisti questa zona è nota per la night life, inaugurata con localini trendy e ristorantini tipicamente spagnoli. I giovani infatti si incontrano qui per bere un drink, ballare o fare aperitivo. Di mattina però il Barrio si trasforma in un’ottima meta per lo shopping, poiché dimorano qui anche negozietti d’abbigliamento, di souvenir o d’artigianato.

Giardini del Turia

Altra tappa da non perdere sono i Giardini del Turia, consigliata soprattutto a famiglie con l’esigenza di intrattenere i più piccoli.Il parco nasce a seguito di un’inondazione: il fenomeno ha infatti portato ad una deviazione del fiume e ad una riqualificazione del posto. Alberi verdi e fiori variopinti costellano la zona, che si apre in un giardino molto caratteristico. L’area verde infatti si pone anche come tappa turistica in quanto sede di una curiosa rappresentazione monumentale di Gulliver.

Bioparc

Sempre per i bambini molto entusiasmante potrebbe essere una gita al Bioparc di Valencia, un’oasi zoologica interessantissima. Sviluppata su una superficie di 100.000 metri quadrati, questa grande area faunistica accoglie circa 4000 animali . Con una passeggiata all’interno del parco è infatti possibile avvistare circa 250 specie differenti e passare così una giornata fuori dall’ordinario.

Booking.com

Claudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *