In vacanza all’Elba: perché, come e dove

In vacanza all’Elba: perché, come e dove

Nonostante l’isola d’Elba sia una tra le più belle località del Mediterraneo, non sono moltissimi gli italiani che possono dichiarare di esserci andati almeno una volta in vacanza. Eppure offre una lunga serie di bonus: dalle spiagge bellissime e varie, ai piccoli Paesi colmi di storia, alla natura selvaggia. Le motivazioni per organizzare una vacanza all’Elba sono molteplici, se anche tu ci vuoi andare scopri le spiagge più belle dell’isola, facili da raggiungere e molto attrezzate.

Le spiagge

Le spiagge le abbiamo già citate, ma conviene soffermarvisi ancora. Alcune tra le più belle spiagge dell’Elba sono nei pressi di Portoferraio, uno dei principali attracchi per chi proviene dalla costa in traghetto. Ad esempio la Padulella, con un’acqua cristallina che fa pensare ai Caraibi e sabbia candida. Sir aggiunge velocemente da Portoferraio, quindi è una meta adatta anche a coloro che intendono trascorrere all’Elba solo una giornata. Vicino alla spiaggia è disponibile un comodo parcheggio e in estate è disponibile un servizio di noleggio ombrelloni, la massima comodità per chi preferisce avere tutto a disposizione sempre.

Cosa vedere

Ovviamente l’isola non offre esclusivamente spiagge, sole e mare, che però di certo caratterizzano ogni località sulla costa. Pur essendo abbastanza piccola, l’Elba deve essere percorsa con un mezzo di trasporto e propone alcuni piccoli Paesi che vale la pena visitare; oltre a Portoferraio troviamo anche Marciana, dove si può visitare il museo archeologico dell’isola; nelle vicinanze c’è Marciana Marina, un piccolo porto sul mare. Campo nell’Elba è tra le località più famose, anche in questo caso è il mare a farla da padrone. Un altro antico insediamento di pescatori è Porto Azzurro, molto frequentato in estate. Da visitare assolutamente sono anche Rio Marina e Rio Elba, così come Capoliveri.

Come arrivare

L’isola d’Elba è perfettamente collegata alla costa, sia da una linea di traghetti, sia da aerei che partono dai principali aeroporti della Toscana, per atterrare a Marina di Campo. La linea di traghetti salpa da Piombino, ridente località sulla costa Toscana. Anche se, ovviamente, durante l’estate le partenze sono decisamente più numerose, il traghetto consente di arrivare sull’isola durante tutto l’anno, con una spesa minima e portando con sé l’automobile. A meno di non volersi fermare solo per uno o due giorni a Portoferraio, in tutti gli altri casi avere a disposizione un mezzo di trasporto è essenziale. Per chi arriva in aereo è possibile noleggiare, già a Marina di Campo, un’auto o un qualsiasi altro mezzo, compresa la bicicletta.

Quando andare

Come abbiamo detto, l’isola è perfettamente collegata alla costa durante tutto l’arco dell’anno. Dà però il meglio di sé da maggio a settembre, quando le spiagge sono perfettamente organizzate e la gran parte delle strutture ricettive sono aperte. L’isola d’Elba è decisamente invitante però anche in altri periodo dell’anno; conviene ricordare che il clima invernale non è propriamente mite, soprattutto a causa delle precipitazioni abbastanza frequenti. Molto dipende poi dai desideri del singolo turista: per visitare i piccoli borghi e i musei dell’Elba qualsiasi mese dell’anno è perfetto.

Claudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *