Cosa vedere a San Pietroburgo | Guida di viaggio

Cosa vedere a San Pietroburgo | Guida di viaggio

San Pietroburgo è una delle città più belle d’Europa. È da molti considerata un posto romantico, per via dei suoi palazzi e del patrimonio architettonico che la contraddistingue. Questa è una città ricca di storia, in cui durante gli anni si sono verificati molti eventi che hanno lasciato tracce visibili ancora oggi. Ecco, quindi, cosa vedere a San Pietroburgo.

San Pietroburgo può essere considerata quasi come la seconda capitale della Russia. Camminare per le strade di questa città sarà un’esperienza unica per te e per la tua famiglia. Cosa aspetti, prenota subito il tuo viaggio!

Cosa visitare a San Pietroburgo: luoghi da vedere assolutamente

Il centro storico di questa città è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità, in quanto ospita vari monumenti e palazzi importanti. Insomma, se si visita San Pietroburgo c’è un’ampia gamma di punti d’interesse a disposizione dei turisti; vediamo quali sono i più importanti.

1. La Cattedrale di Sant’Isacco

San Pietroburgo è una città che è stata testimone di molti eventi storiche importanti, tra cui anche delle vittorie. La Cattedrale di Sant’Isacco fu, infatti, costruita per volontà di Alessandro I, il quale, dopo la vittoria su Napoleone, decise di far edificare questa imponente cattedrale.

Anche se il progetto originale, ideato da un architetto francese, fu rivisto sotto il regno di Nicola I, oggi è possibile ammirare un’opera maestosa e unica nel suo genere. La cupola è sfavillante e per costruirla sono stati usati più di 100 chili di lamine d’oro. Anche nel resto dell’interno della cattedrale sono presenti elementi in oro, insieme a marmi pregiati e bronzi. La Cattedrale di Sant’Isacco ospita anche un affresco dei pittori Brjullov e Bruni, il quale raffigura la Vergine insieme a angeli e altri santi.

2. Il Museo Ermitage

Esistono molti musei importanti in tutto il mondo e durante un viaggio a San Pietroburgo non può mancare una visita al Museo Ermitage. In realtà, non si tratta di una singola struttura, ma, proprio per le innumerevoli opere contenute al suo interno, ma di un complesso di sale ed edifici. Uno dei palazzi che ospita le opere del museo è proprio il Palazzo d’Inverno, conosciuto ovunque per essere stato la residenza degli zar e per la rivoluzione d’ottobre.

In totale il Museo Ermitage contiene più di 3 milioni di opere d’arte, di diversa natura e periodo, tra cui reperti dell’Età della Pietra, dipinti, sculture, manufatti anche delle culture occidentali.

3. Piazza del Palazzo

Di fronte all’edificio in stile barocco del Palazzo d’Inverno vi è anche la sua famosissima piazza. Tra le mura verdi, del palazzo, adornate con colonne bianche, hanno avuto luogo alcuni dei principali eventi storici che hanno caratterizzato la Russia.

Oltre alla rivoluzione d’ottobre, durante la quale i bolscevichi mandarono via il governo dell’epoca e a far abdicare lo zar, ci fu un’altra importante manifestazione: la “Domenica di sangue”. Durante questo assalto, che avvenne nel ‘900, gli operai per rivendicare i propri diritti marciarono sulla piazza, ma la manifestazione fu repressa nel sangue.

4. Il Museo Russo di San Pietroburgo

Un altro museo molto importante per cui vale la pena andare a San Pietroburgo è il Museo Russo. All’interno avrete la possibilità di ammirare opere molto importanti che risalgono dal X al XXI secolo. La maggior parte della collezione è composta da opere (pitture e sculture) che riguardano la cultura sacra russa.

Il Museo si suddivide in due palazzi: il Mikhailovsky e l’Ala Benoit. Gli artisti che hanno creato queste opere di inestimabile valore hanno frequentato l’Accademia d’Arte di San Pietroburgo; tra questi vi è Kazimir Malevich. Nel Museo potrete osservare la versione più costosa di un quadro di questo artista, ovvero il Quadrato Nero.

Samuele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *