Traghetti Sicilia 2020: quando prenotare

Traghetti Sicilia 2020: quando prenotare
Booking.com

La Sicilia è gioiellino del Mar Mediterraneo, meta estiva ambita per molti turisti. Si tratta della regione più grande d’Italia, nonché isola più grande con quasi cinque milioni di abitanti. Si estende per una superficie di circa ventiseimila chilometri quadrati di superficie, di cui più di mille chilometri sono solo di costa. Il suo paesaggio è caratterizzato da spiagge incantevoli, città culturali e storiche, luoghi naturali, isole e arcipelaghi. Per raggiungerla, però, è necessario rivolgersi alle numerose compagnie marittime che offrono traghetti per la Sicilia, e si occupano del trasporto di passeggeri in Sicilia.

Sicilia: i porti da cui partire e i porti in cui sbarcare

Come per la Sardegna, anche per la Sicilia il numero di porti di partenza è limitato. I porti da cui partono traghetti per la Sicilia infatti sono: Genova, Civitavecchia, Napoli, Salerno, Cagliari, Reggio Calabria e Villa San Giovanni. Per quanto riguarda invece i porti di arrivo vi sono: Palermo, Messina, Catania, Trapani, Porto Empedocle e Milazzo. Chi vuole visitare anche le isole minori e gli arcipelaghi della Sicilia, può sbarcare direttamente lì, grazie ai diversi porti presenti nelle isole Eolie e nelle isole Egadi. Tuttavia, per quanto riguarda le tratte, dal porto di Genova, e dal porto di Livorno si può sbarcare solo a Palermo, mentre i diversi porti del sud permettono di sbarcare in qualsiasi porto siciliano.

Booking.com

Traghetti per la Sicilia: le compagnie

Fortunatamente, le compagnie che si occupano dell’organizzazione di traghetti per la Sicilia sono numerose. Le principali sono: Siremar, Tirrenia, Grandi Navi Veloci, Grimaldi, TTTLines, Snav, Caronte & Tourist e Liberty Lines (ex Ustica Lines). Tutte le Compagnie effettuano sia partenze notturne, sia partenze diurne. I tempi di percorrenza vanno da un minimo di dieci ore ad un massimo di venti ore a seconda del porto di partenza e della linea scelta. Anche in questo caso è possibile acquistare biglietti con ingresso al ponte per un viaggio in pieno relax, e biglietti con inclusa la cuccetta, per riposare durante la notte. È inoltre possibile imbarcare la propria auto, moto o camper per poter girare l’isola in piena autonomia. Le diverse compagnie offrono anche servizi comuni come bar, ristoranti, shopping center e aree per bambini, così da potersi godere il viaggio mentre il proprio figlio gioca libero. Vi sono anche aree relax e diversi servizi interni.

Traghetti per la Sicilia: come prenotare

Tutte le compagnie premettono di prenotare i traghetti per la Sicilia attraverso il loro sito internet. Per chi è più pratico, però, vi è la possibilità di prenotare su piattaforme apposite, che confrontano prezzi, orari e tratte di ogni compagnia. Queste piattaforme sono per esempio siti come traghettilines.it, dove è possibile scegliere la compagnia più adatta alle proprie esigenze. Inoltre, quasi tutte le compagnie rendono disponibile inoltre la prenotazione telefonica.

Booking.com

Arianna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *